martedì 19 agosto 2014

Elio Rosolino Cassarà. Breve storia di un pittore

Conosco Elio da tanti anni, per questo posso cercare di ricostruire il suo percorso figurativo ed interiore, che in realtà è molto più denso e complesso. La mia è una piccola storia di luce e oscurità, di scoperta e ricerca.

Già a vent'anni Elio si esprimeva con i colori, tinte scure da cui nascevano creature fantastiche, esseri onirici che popolavano un universo parallelo fatto di ombre e bagliori.


Crescendo, la realtà degli oggetti e dei volti diventa predominante. Non più chimere, draghi o fauni, ma utensili illuminati da una luce antica, perduta. Sono i quadri del silenzio, il periodo veneziano di Elio. Il blu, l'azzurro, la sabbia del lido, gli sguardi delle donne amate, liquidi e consapevoli.

Bozzetto per il demone della Vite, 1998

Il bozzetto per il demone della Vite è un ritratto molto potente, gli occhi della ragazza sono come pozzi o gorghi in cui è imprigionata la luce. Doveva essere semplicemente lo studio per un quadro molto più grande in cui la giovane donna si trasformava in una pianta di vite, ma risultò perfetto. 
Lo sguardo del Bozzetto non si riuscì più a riprodurre, quegli occhi erano vivi e scrutavano fin dentro le nostre paure più occulte. 
Fu lei a vincere. 
La copia in grandezza naturale venne abbandonata, il bozzetto sopravvisse. 

 Interno, 1998


Interno appartiene ai quadri di quel periodo; qui il blu e l'azzurro plasmano il corpo e l'ambiente, come il riflesso di Venezia, la città fatta d'acqua. Venezia era entrata nella vita di Elio, come un'ossessione, un continuo richiamo al mare e alla perfezione.

 Autoritratto con maglia bianca, 1999


Il dolore prendeva la forma degli oggetti di tutti i giorni, metallici, freddi involucri di una sostanza evaporata. Rimanevano i corpi, ma l'anima dov'era?
Dov'era la luce così tanto cercata?
Elio stava sperimentando con i colori e con la sua vita.

Stilleben
                                                                                      olio su carta 21x29 2001




 Silenzi. Olio su tela
                                                                              60x80 2000

Silenzi è l'emblema di questo periodo pittorico di Elio. La luce si fa assenza di suono, i corpi sono ombre, tracce di attesa.


Selbstbildnis (profil)

                                                                                                olio su tela 40x60 2000






Dipinse caffettiere alte come un uomo e poi le scompose, come masse da sezionare.









Kaffeemaschine in drei teile zerlegt

                                                                                              olio su tela 60x80 2003



Ci fu un'epoca di transizione, gli anni in cui visse a Bergamo. Gli anni delle nature morte, gli anni del ritratto di Olja.

 Ritratto di Olja, olio e sabbia su tela, 2000

Il ritratto di Olja è la descrizione di un viso che ha visto la guerra; Olja non ci guarda, eppure i suoi occhi sono neri, segnati da qualcosa che non si può narrare. Come tutti i racconti di guerra è realistico eppure va oltre, parla del male e della Storia, del sangue e della terra.


Ritratto ideale di Paula Modersohn-Becker

                                                           olio su carta 50x60 2001 


Il Ritratto ideale di Paula Modersohn-Becker è il riflesso degli studi di Elio di quegli anni: la pittura espressionista e la pittrice tedesca Kathe Kollwitz. Amo molto questo quadro, amo l'espressione dolce e forte di Paula, donna e artista, madre per pochi giorni.





 Memorie dalla stanza rossa. La compositrice,                                                                                                                                                    2004

Nei quadri di Elio è costante il richiamo alla bellezza, all'armonia. Anche i palazzi contemporanei sullo sfondo del quadro Memorie dalla stanza rossa, sembrano seguire una geometria perfetta. Ma non basta l'equilibrio della forma a placare lo sconforto dello sguardo abbassato; Elio dipinge anche i sentimenti attraverso le ombre e le luci rivelate dai colori. 


La fumatrice

                                                                                                            olio su tela 120x100 2004



Ritratto di Elena

                                                                                                               olio su tela 100x100 2003




Le note di Tsabropoulos
                                                                                                      olio su tela 60x80 2003



 Selbstbildnis




Blumen

                                                                                                                       olio su tela 50x50 2002


In Blumen si intuisce il bisogno di essenza, la necessità di astrarre la realtà, di cercare solo più le luci e le ombre delle cose.




Il silenzio col tempo cambiò la sua forma e la sua pronuncia perché un viaggio trasformò internamente Elio: la Germania, Berlino, la nuova patria. 



Berlin olio su tela 50x50 2002

Vacuum

                                                                                                       olio su tela 110x60 2003



Dresden

                                                                                                                     olio su tela 50x60 2003


Studio di figura
                                                                                                     olio su tela 130x60 2005

Elio incominciò a dipingere in tedesco, pensando in tedesco.
 I suoi quadri si fecero più essenziali e più rari. Poche immagini di un mondo rarefatto, sempre più astratto. 




Stilleben

                                                                                                                    olio su tela 50x50 2003


Stilleben è l'evoluzione di Blumen, rimane il segno, evaporati i corpi. Rimane l'essenza, privata della contingenza. 


Paesaggio lombardo

                                                                                                            olio su tela 120x60 2003




 

Isländische Landschaft III, 2011

La Germania e l'Islanda, come nuovi orizzonti da cui partire. 

Oltre al profilo delle cose, oltre al contorno degli occhi e delle labbra nasce una consapevolezza diversa. Le linee orizzontali sono onde, riflessi, ferite.

Da qui parte Elio, in un'esplorazione continua. 

Un viaggio che ancora non è finito.

 XXXI, 2014

Cosa si nasconde in queste opere di Elio Rosolino Cassarà? Ci sono le ombre che lo perseguitavano già da ragazzino, le ombre che dipingeva quando aveva 19 anni, c'è la luce trovata a Venezia, riscoperta in Germania, riplasmata in Islanda. 

 XLIV

Sono paesaggi dell'anima. Deserti luminosi.

 XLVII

Ci sono anche tutti gli sguardi di chi abbiamo amato e di chi se ne è andato. Perché c'è la traccia delle lacrime e dell'assenza. Il cielo, le nuvole e la mancanza delle cose e delle persone. 

Eppure una presenza ancora si sente. C'è qualcosa in questo universo che respira e pulsa. Costante. Un respiro continuo e incessante. 


 XLVIII


Ognuno di noi può vedere qualcosa di diverso in questi quadri perché i colori si sono liberati da tutto, ma è rimasta la trama del tessuto, sono rimasti i segni incisi sulla pelle e sulla tela. 

 XLIX



 XLI



E' rimasto l'orizzonte offuscato dei ricordi e delle nostre paure. Un sentimento del tempo che ci accompagna nel nostro cammino ora incerto, ora affannato, ora esausto, ora appagato. 

 22.15   2015

 23.15    2015


Il silenzio ancora c'è e si è fatto colore. 

27.15 Oil on Canvas 2015


Trapela il rosso, il sangue, come una scoperta improvvisa, un desiderio di vita, inaspettato.

 
                                                                                                                                          28.15     2015

 29.15    2015


La visione è come appannata dalla dimenticanza, eppure s'intravede la casa, il porto sepolto, il ritorno in Sicilia.




29.16 Oil on Canvas
                                                                                                                    50x53 2016







                                                                                                                                                                                                                                        41.16, oil on canvas, 30×30 cm, 2016



Una nuova prospettiva si apre. Una porta, forse. Una profondità celata. Oltre il dolore, oltre le ombre.

21 commenti:

  1. Hi there, I log оn to your blog regularly. Your writing style iѕ awesome, keep it up!



    Also visit my weƅ blog Christian Louboutin Wedding Shoes

    RispondiElimina
  2. This web site really has all of the info I wanted concerning this
    subject and didn't know who tto ask.

    Feel free to surf tto my weblog; Driving Lessons Raheny
    (www.tuugo.info)

    RispondiElimina
  3. Simply put, this is a wonderful method to obtain more company.



    my site :: psilocybin spores

    RispondiElimina
  4. Howdy! Someone in my Facebook group shared this site with us
    so I came to check it out. I'm definitely loving the information.
    I'm bookmarking and will be tweeting this to my followers!
    Superb blog and outstanding style and design.

    my web-site ... louisville plumbers

    RispondiElimina
  5. Keep this going please, great job!

    Have a look at my blog post droping basemode

    RispondiElimina
  6. I have Ьeen browsing onlin more tgan 3 hours today,
    yet I never found any interestiing article like yours. It is pretty worth enough for me.
    Personally, if aall web owners and Ƅloggers made good content as you did, the internet wіll bbe much more useful
    than ever before.

    Heгe is my web blog; buy mont blanc pen

    RispondiElimina
  7. I'm impressed, I must say. Seldom do I encounter a blog that's both educative
    and entertaining, and without a doubt, you've hit the nail on the head.
    The problem is something not enough folks are speaking intelligently about.
    Now i'm very happy I stumbled across this during my hunt for something concerning this.


    my web site - minecraft.net

    RispondiElimina
  8. I don't even understand how I stopped up right here, however I
    thought this publish used to be great. I do not realize who you
    might be but certainly you are going to a well-known blogger when you are not
    already. Cheers!

    Here is my web page minecraft games

    RispondiElimina
  9. Great post. I was checking constantly this blog and I'm impressed!
    Extremely helpful information specially the last part :) I care for such information a
    lot. I was seeking this particular information for a long time.
    Thank you and good luck.

    Look at my blog post ... free music downloads (http://twitter.com/Music0Downloads/status/596035206915559424)

    RispondiElimina
  10. This article is genuinely a pleasant one it assists new internet people,
    who are wishing diet plans for women to lose weight (http://dietplansforwomentoloseweightfast.com) blogging.

    RispondiElimina
  11. naturally like your website but you have to take a look at the spelling on quite a few of your posts.
    A number of them are rife with spelling issues and I to find it very troublesome to inform the reality
    nevertheless I'll definitely come again again.

    Feel free to surf to my page - minecraft games

    RispondiElimina
  12. I couldn't refrain from commenting. Well written!

    Feel free to visit my weblog dating sites (bestdatingsitesnow.com)

    RispondiElimina
  13. A person necessarily lend a hand to make seriously
    posts I would state. That is the very first time I
    frequented your web page and to this point? I amazed with the research you made to create this actual put up extraordinary.
    Magnificent activity!

    Here is my page - Galina

    RispondiElimina
  14. Wow that was strange. I just wrote an very long comment
    but after I clicked submit my comment didn't appear.
    Grrrr... well I'm not writing all that over again. Regardless, just
    wanted to say excellent blog!

    Also visit my web site :: minecraft games

    RispondiElimina
  15. It's remarkable designed for me to have a web
    page, which is helpful designed for my experience. thanks
    admin

    Feel free to visit my blog post ... Alysa

    RispondiElimina
  16. I read ur article and very nice for me. I really love this website where this website is very responsive
    Pot Bunga Pernikahan
    Sangkar Burung Berkualitas

    RispondiElimina
  17. I read ur article and very nice for me. I really love this website where this website is very responsive
    Pot Bunga Pernikahan
    Sangkar Burung Berkualitas

    RispondiElimina
  18. You could definitely see your expertise within the article you write.

    The arena hopes for more passionate writers like you who are not afraid to mention how they believe.
    All the time go after your heart.

    RispondiElimina
  19. No matter if some one searches for his vital thing, thus he/she wants to be available that in detail,
    so that thing is maintained over here.

    RispondiElimina
  20. Greetings! This is my 1st comment here so I just wanted to give a quick shout out and tell you I truly enjoy reading through your posts.
    Can you recommend any other blogs/websites/forums that deal with the same topics?
    Many thanks!

    RispondiElimina