giovedì 20 dicembre 2012

Rubbettino, una casa editrice coraggiosa

Rubettino e gli esordienti degli anni zero.



Nel 1999 la casa editrice Rubbettino indice un concorso nazionale per autori esordienti. Si chiamava Microracconti, Opere d'inchiostro, patrocinato dalla Città di Torino e dai Giovani Artisti italiani.
Questa casa editrice propone la pubblicazione dei racconti vincitori. Ogni anno la Rubbettino dà un tema a cui gli autori si devono attenere: il 1999 era l'anno del salto nel vuoto. Il tema era Città di fine millennio, io inviai tre racconti su Torino. Venne selezionato L'arancia di Dafne che aveva come sfondo la cupola del Lingotto.


In quegli anni Rubbettino scopre altri giovani autori tra i quali Vito Ferro, Andrea Bajani, Mara Dompè, Luca Lissoni, Andrea Roccioletti, Luca Agosto, Francesca Ferrando, Lorenzo Frola,  Mario Capello,  Rosa Gabriella Graceffa, Gian Mario Romanetto... Molti sono diventati scrittori: Francesca Ferrando ha pubblicato per la Feltrinelli Belle anime porche, Andrea Roccioletti lavora alla Feltrinelli e gestisce numerosi eventi artistici, Vito Ferro ha appena pubblicato un romanzo con la casa editrice Las Vegas; Andrea Bajani è un autore di Einaudi, Mara Dompè ha pubblicato con la Mondadori libri per ragazzi, Mario Capello è un docente della scuola Holden... Solo per citare qualcosa.
Chissà se un giorno si parlerà della piccola scena torinese? 

La Rubbettino è stata coraggiosa e ha dato fiducia ad alcuni ragazzi che ora sono uomini e donne. Molti di loro scrivono ancora esclusivamente per passione, altri sono diventati dei professionisti.

Grazie a quest'iniziativa abbiamo pensato che forse valeva la pena continuare a inventare storie, forse non erano solo sogni malati i nostri. Frequentandoci sono nate delle amicizie (e un matrimonio) e io, ancora oggi, benedico il giorno in cui ho spedito quei tre racconti al concorso Opere d'inchiostro.

3 commenti:

  1. Misero una mia poesia mia in questo libro, c'ero anch'io, peccato che non ti ricordi di me. Anche io ero là in quei giorni in cui presentarono il libro e ci furono la settimana letteraria e la fiera del libro. Io sono Graceffa Rosa Gabriella. Puoi controllare nel libro e vedere il mio nome nella poesia "VIAGGIAVO DENTRO DI ME". Spero che mi riconosci e ti ricordi di me, dillo a Lorenzo, ti prego :)Io sono quella ragazza siciliana che vi scriveva disperata e triste. Spero che vi ricordiate ancora di me :)

    RispondiElimina
  2. Ciao! ti abbiamo scritto, ma tu forse avevi cambiato casa!!Mi ricordo benissimo di te!!

    RispondiElimina
  3. I was suggested this web site by my cousin. I'm not sure
    whether this post is written by him as nobody else know such
    detailed about my problem. You're amazing! Thanks!



    my blog; minuman berenergi aman

    RispondiElimina